Coronavirus: non lasciarsi suggestionare da chi millanta cure inesistenti per lucrare sulla salute dei cittadini. Positivo il blocco dei canali di Panzironi da parte di AGCom.

Anche in un momento drammatico come quello attuale c’è chi non si fa scrupolo di lucrare sui timori dei cittadini. Nelle scorse settimane abbiamo segnalato il caso, a dir poco spregevole, di Adriano Panzironi che, già sanzionato dalle Autorità competenti per aver diffuso messaggi ingannevoli sulle presunte proprietà del metodo “Life 120”, è arrivato addirittura a spacciare e proporre una cura per il coronavirus.
Si tratta di una condotta gravissima, che fa leva sulla vulnerabilità delle persone in una fase delicata di emergenza per tutto il Paese e che mette in serio pericolo la salute dei cittadini. Premettendo che il Consiglio Superiore della Sanità nel 2018 ha chiarito che il metodo in questione si fonda su “argomentazioni non supportate da evidenza scientifica”, accogliamo quindi con grande favore l’intervento di AGCom, che ha finalmente sospeso per sei mesi l’attività dei due canali televisivi (880 sul satellite e 61 sul digitale terrestre) sui quali vanno in onda i programmi di Panzironi.
Le violazioni messe in atto da questo personaggio che si spaccia per “guru” del metodo “Life 120” sono gravi e ripetute e cogliamo quindi l’occasione per rinnovare l’invito a non lasciarsi influenzare dalle false promesse di cure miracolose, prive di basi scientifiche e finalizzate solo ad estorcere denaro ai cittadini.

Lascia un commento

20 + 13 =